Premi alt+0 per andare ai contenuti della pagina
Politecnico di Milano

Scuola di Architettura e Società

Via Ampere, 2 - 20133 Milano - Tel. 02.23.991

Accesso rapido


Architettura - Mantova

Versione stampabile
 

Anno Accademico 2013-2014


Il Polo di Mantova dall’a.a. 2012-2013 propone due piani di studio: Architettura e Architecture and Preservation, percorso internazionale in lingua inglese che attiva il suo primo anno di corso. Alcune attività opzionali sono previste in comune tra i due percorsi.

Obiettivi formativi

Architettura
L’architetto, dal paesaggio al singolo edificio, opera oggi in un ambiente sempre fortemente definito, complesso, di fatto e in diversi modi costruito. Questo corrisponde a una condizione oggettiva del presente, in cui l’intervento sull’esistente è divenuto una parte considerevole, spesso prevalente, della progettazione. La salvaguardia sia del patrimonio edilizio, sia dell’ambiente come risorsa, in contrapposizione alle logiche del consumo e dello spreco, materiale ma anche culturale, sono la chiave di uno sviluppo sostenibile, dove la salute, il risparmio dell’energia e delle risorse naturali sono al tempo stesso competenza tecnica e impegno civile. Su questi temi si orienta il Corso di Studio di secondo livello presso il Polo di Mantova, un piano di studi chiaro che offre agli studenti percorsi personali differenziati direttamente connessi alle attività di ricerca in corso. In questa prospettiva, anche il progetto del nuovo è progetto nel costruito, è un confronto, a scala sia edilizia sia urbana, con i dati concreti, con la costruzione, dal disegno del dettaglio alla risoluzione dei problemi statici.
Particolari possibilità si offrono agli studenti che vogliano sviluppare in modo innovativo i temi del restauro, termine che indica non tanto la rilevanza monumentale degli edifici cui si applica, quanto la qualità e la specificità dei metodi con i quali affronta anche il patrimonio diffuso. Gli studi e le esperienze in corso presso la sede di Mantova, oltre i settori della conservazione dei materiali e delle strutture, riguardano anche le tecniche più avanzate di controllo dell’equilibrio idrico e termico degli edifici e dell’illuminazione, nella prospettiva del risparmio energetico, e rivendicano il progetto di architettura come qualità essenziale dell’intervento sull’esistente, nelle aggiunte necessarie, anche quando ci si attiene al più rigoroso rispetto della sostanza costruita.

Architecture and Preservation
Il piano di studi è un percorso internazionale erogato in lingua inglese ed è volto alla promozione di solide competenze impostate sulla teoria, sulle tecniche, sulle pratiche necessarie a sviluppare un approccio multi-scalare al progetto architettonico e alla conservazione del patrimonio storico nella città contemporanea. In tale direzione gli studenti affronteranno, sviluppando un approccio multi-disciplinare, gli ambiti specifici della progettazione architettonica,  della teoria, della storia, delle tecniche del restauro, della diagnosi e delle tecniche e delle tecnologie della conservazione, della storia dell’architettura e del paesaggio, del progetto e della pianificazione urbana, degli studi sulla cultura urbana e sulle implicazioni economiche e legislative della conservazione del patrimonio storico. E’ previsto lo sviluppo di attività seminariali e di workshop intensivo su specifici casi studio. Il ricco patrimonio storico, artistico, architettonico di Mantova e del suo territorio e le sperimentazioni di ricerca condotte nel campus, sono condizioni ideali per ospitare questo percorso di studi: attraverso di esso gli studenti sono incoraggiati a sviluppare attitudine critica nella pratica del progetto e competenze integrate e innovative relative all’intervento sull’ambiente costruito.

Sbocchi professionali
La laurea magistrale in architettura forma un progettista di alta qualificazione. Il titolo ha validità riconosciuta dall'Unione Europea.. Apre quindi il più vasto campo di opportunità nel settore, dalla la libera professione in tutte le sue scale e competenze, alla collaborazione in studi professionali, in enti di ricerca e di consulenza, in aziende e imprese del settore, e dà accesso ai ruoli qualificati della pubblica amministrazione.